sabato 18 febbraio 2012

flash 13: magica Chiloè

Chiloè, un'isola grande e l'affascinantissima Castro, la sua capitale, altre 32 isole più piccole e tutte abitate intorno, "al fine del mundo" come dicono i chiloti, gli abitanti isolani.
Le maree due volte al giorno scandiscono il tempo, meravigliose chiese semplici ed intime tutte di legno (non a caso Patrimonio dell'Umanità Unesco), verdissima, valli e colline rigogliose che ricordano l'Irlanda, minuscole casette coloratissime dai tetti di latta e dai rivestimenti  esterni  di legno che sembrano squame di pesce, le donne che lavorano sempre a maglia.
Quando il cielo è azzurro e splende un raggio di sole, è un miracolo, anche se i ciloti  hanno un proverbio che recita che la pioggia dell'estate non bagna. A Chiloè piove sempre, tutto l'anno per giorni e giorni senza mai smettere, niente e nessuno è perfetto, ma se così non fosse, Chiloè sarebbe veramente l'Eden, il giardino terrestre. 

1 commento:

  1. Sara, te escribo de Monte Verde, Pucòn.
    Estoy feliz leyendo tus comentarios sobre Chile!!
    Necesito que me digas dónde se alojaron en Chiloé, porque queremos ir el 1 de marzo con nuestras dos hijas (antes de que comience el colegio).
    Ah! te acuerdas de la eriza?, Igelina...murió un día después de que la viste. Tenía cinco años; nos dio mucha pena.
    Un abrazo para tí!
    Cecilia

    RispondiElimina